condivisione

Le immagini qui contenute sono frutto del mio lavoro. Se volete condividerle o per uso privato, usatele liberamente; per la pubblicazione, invece, scrivetemi. Grazie della correttezza!

Sharing one's own creations on the web assumes fair play on the other side. If you wish to use the images for private use, feel free to do so; for publication, please contact the author! Thank you!

venerdì 16 gennaio 2015

Il mio crespino vestito di rosso

Fuori, fuori, molla il computer, il bucato, tutto e presto fai un acquerello di quell'arancio che si sta sfarinando a terra, foglia dopo foglia, e domani non ci sarà più. A che serve un giardino se non per poter ritagliare piccoli momenti di natura? Le zanzare tigre ci flagellano per 7-8 mesi, ma ora non fa troppo freddo- ho sospeso l'erogazione di leccornie in mangiatoia.
(Il crespino, che avevo preso per fornire di bacche gli uccelli, si è rivelato sterile - fiorisce e basta.)

Ho così provato gli acquerelli Van Gogh della Talens, su carta The Langton. Potenti e morbidi i pigmenti, un po' asciutta la carta.
Buon inverno a tutti!

mercoledì 14 gennaio 2015

I 5 colori della vita- Corso di disegno e pittura...salutista!

L'Agriturismo Giulia di Gallese

C'è ancora un paio di settimane per iscriversi a questo favoloso corso, dove i colori dei pigmenti ricreano quelli dei frutti della terra, che nascondono proprietà nutrizionali ignote ai più.
La location è la Countryhouse Giulia di Gallese, un vero borgo ristrutturato con tanto di chiesina sconsacrata, dove l'accoglienza è calorosa e la cucina raffinata e leggera. Vi si accede da una tagliata etrusca alla base di Gallese; il paese  è a pochi km. da Orte e facilmente raggiungibile in treno.
Il paese etrusco di Gallese


sabato 3 gennaio 2015

Seychelles viaggio Ars et Natura Project- video e mostra


Il video di presentazione del nostro viaggio, girato da Giovanni Ragone, che ora culmina nella mostra! Non perdetevela! Vorrei che veniste a vederla con calma dopo l'affollata e caotica inaugurazione, io sarò lì anche tutto venerdì 9 e tutta domenica 11. Vi aspetto!

Arcaica- Seychelles

Il mio ultimo lavoro dedicato alla natura delle Seychelles inaugura il 2015, anche se realizzato negli ultimi giorni dell'anno scorso.
Vi voglio raccontare come è nato.

La testuggine gigante di Aldabra è stata reintrodotta in varie isole dell'arcipelago, per favorirne la conservazione;  si possono incontrare, libere, nell'isolotto di Moyenne.
Così, tra le molte , mi sono accovacciata  a disegnare questa bellezza semi-addormentata.
Per mia fortuna, la bella addormentata resta ferma e ho modo di schizzarla sul taccuino. Non così fortunata la mia collega Maria Elena Ferrari, il cui modello decide di scagliarsi sul suo zainetto con inarrestabile energia! Capiterà anche a me con il mitico "George" di Cousin...un carro armato centenario.

Ecco lo schizzo sul Moleskine aperto; mi piaceva l'impaginazione, il fatto che la mole del carapace non fosse interamente nella pagina ; questo concentrava l'attenzione sulla dolce espressione del muso tra le grandi zampe, sulla curva delicata  del collo e la piccola testa, minuscola se confrontata alla mole della "cupola" sovrastante.
Per un anno è rimasta ferma nel taccuino mentre eseguivo gli altri dipinti, e in realtà il mio progetto era un altro: il ragno delle palme sopra il Mercato di Victoria. Il progetto però è molto complesso e la mostra si avvicinava, quindi mi sono decisa a interpretare la testuggine. Non in modo descrittivo però: con la leggerezza grafica dello schizzo, ma su tavola. Il legno  sta per la solidità dell'animale, ci starebbe anche...una bella lastra di lavagna.

Comunque sia, sono andata a cercarle la tavola nel materiale che io e Fabio mettiamo da parte a studio. Bene, ce n'era una del formato giusto, l'avrei preparata con gesso acrilico per darle la rugosità appropriata, ma...
girandola, ho visto che era stata un tempo verniciata di bianco, ed era tutta screpolata: perfetta!

Anche se la vernice non accoglie bene il colore, la china però attacca su tutto. Decisa quindi anche la tecnica, mi faccio fare un ingrandimento del disegno dal taccuino , e riporto la traccia con la carta grafitata.

Poi faccio degli esperimenti di sfondo con una vecchia china diluita, conservata in un barattolo, che mi regala delle vermicolazioni emozionanti. Con il phon conduco il gioco, portando il colore a ruscellare  dove voglio.

Peccato che  sia finito subito, e che i tentativi di ripeterla non siano stati all'altezza. Evidentemente, c'è china e china.

Passo poi a delineare il soggetto, facendo tesoro delle lezioni di Sumi-e per impugnare il pennello con scioltezza e senza timore. In  poco tempo, la bella è lì, vigorosa e leggiadra.

Lo sfondo rimane troppo chiaro. Voglio che la testuggine emerga, con i suoi neri puri e tratti puliti, da un magma terroso.
Passo quindi inchiostro seppia nella parte superiore, e poi scartavetro per estrarne i margini chiari delle screpolature.

Sotto, invece, voglio un effetto di ombra ma anche di pietre, che richiami le placche dell'animale; il trucco della pellicola trasparente sopra la china diluita crea l'effetto desiderato.

Ed ora, le fasce laterali. Ho voglia di evocare la pittura cinese (con questo formato...inevitabile) ma anche la ruvida materia antica. Scartavetro le fasce laterali per farvi aderire un medium acrilico contenente pomice grossolana, che una volta asciutto dipingo di nero, ma alleggerisco con spatolature di vernice argentata: per dare luce, preziosità alla vecchia tavola screpolata, e indicare l'idea che ogni creatura è preziosa, specialmente quelle rare.



Ed ecco il risultato finale, che mi piace.
Testuggine gigante di Aldabra, tecnica mista su tavola, 40 x 100

La cosa però più importante per me è l'aver seguito il caso- se esiste- e l'istinto, con lo spirito del gioco e con l'emozione di veder apparire, gradualmente, qualcosa di imprevisto, in una concatenazione felice, durante la quale mi sono sentita molto "spettatrice".  Soprattutto, mi sono divertita immensamente e mi sono sentita libera! Questo dovrebbe essere il modo migliore per lasciar andare la creatività! Buon 2015 di creatività a tutti!

martedì 23 dicembre 2014

Mostra Ars et natura alle Seychelles


Finalmente ci siamo!
A un anno e poco più dal viaggio che ha portato un gruppo di disegnatori e pittori naturalisti a scoprire le meraviglie naturali dell'arcipelago più noto per viaggi di nozze, arriva alla Sala Margana, a Roma, la mostra.

Insieme a quattro artisti creoli, gli italiani (tra i quali tre soci dell'Aipan) e l'inglese Anne Shingleton del progetto Ars et Natura Seychelles coloreranno le pareti dell'antica Sala con le tinte dei tropici africani.
Dipinti, incisioni, sculture, appunti e schizzi di viaggio, taccuini: una vasta gamma di stili per rendere omaggio a paesaggi unici siti UNESCO come la Vallée de Mai, e specie endemiche come la testuggine gigante di Aldabra, o il Coco de mer.

L'invito è aperto, ma tengo a dirvi che l'inaugurazione non è un momento felice per poter guidare i visitatori a scoprire la mostra: io sarò presente anche venerdì 9 e domenica 11 tutto il giorno, sabato 10 dopo le 18,00.
Saranno in vendita quadri e stampe.

Vi aspetto per festeggiare insieme l'anno nuovo!

lunedì 8 dicembre 2014

Ultimo giorno...Last day...

Oggi è l'ultimo giorno utile per visitare la mostra conclusiva del ricco programma Artisti x La Natura al Castello di Casale Monferrato. Molti dipinti e disegni realizzati dal vivo in natura, nella cornice del Parco Fluviale del Po e dell'Orba, cui sono stata invitata a partecipare da Lorenzo Dotti, pittore, grafico, scenografo, sketcher e organizzatore.

mercoledì 3 dicembre 2014

Compiti a casa- Homework

Piccoli oggetti, resti, bucce, frutti acerbi...afferro la prima cosa che ho per casa se ho un po' di tempo, e mi esercito con i pastelli. Amo molto questa tecnica. Il colore della carta vibra attraverso i granelli di pigmento, aggiungendo spessore. La ricerca, apparentemete impossibile, del colore giusto è una caccia al tesoro. Intensi piaceri di una disegnatrice.